MAZZOCHIN ZACCARIA - PITTORE E SCULTORE - 02 - OPERE SCELTE CERAMICHE

MAZZOCHIN ZACCARIA


OPERE SCELTE CERAMICHE 

di Vasco Bordignon 

Ho già nella presentazione di Mazzocchin tratteggiato le spinte culturali ed emozionali nella realizzazione delle sue opere. Ho scelto un insieme di lavori che materializzano queste spinte sia nel campo della natura nella sua più ampia accezione (terra, animali, uomini) sia nel campo della religiosità, spesso coniugata nel riscoprire simbolismi ancestrali, ora sminuiti dalla dilagante fredda tecnologia moderna. 


01_-_01_-_SIMBOLO_DELLA_FAMIGLIA_-_CIMG1016

Stemma dei Mazzochin, dove lo stivale vale come "menda, come soprannome. Lo stivale è racchiuso dalla cornice di un ferro di cavallo. Opera del 2012; refrattario decorato con maiolica, ossidi, smalti e ingobbio; cm 40x30

*********************

06_-_06_-_GUARDA_LA_LUNA_-_INTERO_CIMG1025

Nella società contadina gli anziani raccontavano ai nipotini le favole tramandate di generazione in generazione. Qui Mazzocchin descrive la favola che suo nonno raccontava ai bambini guardando il cielo limpido e stellato dove la luna ben visibile  mostrava delle zone d'ombra che per il nonno somigliavano ad un uomo che portava faticosamente sulle spalle un fascio di legna... suscitando così altre fantasie nei piccoli che lo ascoltavano. Zaccaria nel ricordare questa favola, racconta anche la vita agreste, il duro lavoro della terra e delle coltivazioni ... con una descrizione bucolica, poetica dove la luna si appoggia sulla vetta dei monti imbiancati. Opera del 2000, in semirefrattario nero con varie tecniche, cm 51x27

06_-_06RIS_-_GUARDA_LA_LUNA_-_PARTE_SUOERIORE_-_CIMG1027

lo stesso, parte superiore

06_-_06BIS_-_GUARDA_LA_LUNA_-_PARTE_INFERIORE_-_CIMG1026

lo stesso, parte inferiore 

***************************

02_-_02_-_POVERI_MEDICANTI_-_CIMG1018

Nello stesso mondo non c'è solo la poesia, ma anche una realtà vera anche se triste e drammatica, come viene evidenziata da questo lavoro, titolato "i poveri mendicanti",  la cui espressione e i dettagli dei loro volti esprimono sconcerto, angoscia, sofferenze. Opera senza data, in refrattario con smalti, ossidi e con dei rilievi di alcune zone dei volti per aumentare la loro espressività, cm 40x40

***********************

08_-_TESTA_-_ANZIANA_-_ok_640x_-_CIMG1031

Quest'opera ricorda i tanti volti di nostre nonne segnati dal lungo lavoro giornaliero sia nei campi sotto il sole o ai primi freddi dell'autunno, sia quello domestico  che  comprendeva oltre all'accudire agli animali presenti, anche la crescita spesso di tanti figli sfornati uno dopo l'altro quando non vi erano grandi macchine, ma solo ed esclusivamente braccia annerite dal tempo e dalla fatica. Opera del 2012, semirefrattario rosso; cm 20x30x28.

***********************

09_-_09_-_MONUMENTO_ALLARATRO_-_CIMG1033

Questo rappresenta il monumento all'aratro, artefice per secoli della coltivazione della terra,  prima  dell'avvento delle tecnologie moderne rappresentate dalla base in acciaio e dalla ruota. Opera del 2012, in semirefrattario rosso, con base in acciaio e legno; cm 40x27x16.

***********************

10_-_10_-_MONUMENTO_AGLI_ATTREZZI_-_CIMG1037

Monumento agli attrezzi con i quali si lavorava la terra, si raccoglieva il fieno per gli animali, si trasportava i frutti dell'orto o del frutteto ai mercati... Anche in questa opera l'acciaio alla base vuole rappresentare la differenza tra l'antico e il moderno. Opera del 2012, in semirefrattario rosso, base di acciaio e legno, cm 40x26x16.

********************

15_-_15_-_NATURA_CHIEDE_AIUTO_-_CIMG1059

15_-_15TRIS_-_NATURA_CHIEDE_AIUTO_-_CIMG1061

"La natura chiede aiuto". E' un grido d'allarme, una supplica che la natura ci fa... La modernità, l'automazione, gli strumenti più avanzati, lo sfruttamento incontrollato delle risorse del pianeta stanno portanto distruzione, avvelenamenti, ... morti. Opera senza data, semirefrattario decorato con maiolica e ossidi; cm 40x20z20.

**************************

12_-_12BIS_-_TESTA_CHE_ESCE_DA_UN_ALBERTO_-_RINASCITA_-_CIMG1046

12_-_12QUATER_-_TESTA_CHE_ESCE_DA_UN_ALBERTO_-_RINASCITA_-_CIMG1049

"Rinascita" - Una testa che dal tronco prende forma: è la natura che si rigenera, che ha in sè la potenzialità della rinascita. Vi è nella natura, pur bistrattata, ammorbata, amputata una forza che supera le forze distruttrici... ecco la lucertola, nella parte posteriore ... simbolo della rinascita... Opera senza data; semirafrattario con maiolica e ossidi; cm 32x23x21

****************

11_-_11BIS_-_ANIMALI_-_UOVO_PER_OGNI_STAGIONE_-_LAVORI_DEI_CAMPI_-CIMG1045

l'uovo nell'immaginario popolare rappresenta la perpetuazione della vita. In quest'opera Mazzocchin racconta la vita delle stagioni e dei lavori dei campi. Non mancano mai gli animali della vita contadina cane, cavallo, pollame... Opera del 2000, in semirefrattario maiolicato e ingobbiato, cm 20x26x26

11_-_11BIS_-_ARATURA_-_UOVO_PER_OGNI_STAGIONE_-_LAVORI_DEI_CAMPI_-_CIMG1041

lo stesso, l'aratura

11_-_11BIS_-_SEMINAGIONE_-_UOVO_PER_OGNI_STAGIONE_-_LAVORI_DEI_CAMPI_-CIMG1042

lo stesso, la seminagione

11_-_11BIS_-_POTATURA_-_UOVO_PER_OGNI_STAGIONE_-_LAVORI_DEI_CAMPI_-CIMG1043

lo stesso, la potatura

11_-_11BIS_-_SFALCIATURA_-__UOVO_PER_OGNI_STAGIONE_-_LAVORI_DEI_CAMPI_-CIMG1044

lo stesso, la sfalciatura

****************

nelle prossime immagini Mazzocchin attorno all'uovo simbolico tratteggia con maestria le varie età di una donna. Anche in questo lavoro il ciclo naturale della vita si perpetua nella donna attraverso l'amore dell'uomo. Opera del 2000, in semirefrattario maiolicato e ingobbiato, cm 30x23x23.

18_-_18TRIS_-_MADRE_E_FIGLIA_-_UOVO_E_LETA_DELLE_DONNE_-_CIMG1071

madre e figlia rappresentano la culla del genere umano, almeno fino a poco tempo fa...

18_-_18QUATER_-_ADOLESCEBNZA_-_UOVO_E_LETA_DELLE_DONNE_-_CIMG1072

la figlia cresce e diviene donna nel suo splendore ...

18_-_18_-_innamooramento_-_UOVO_E_LETA_DELLE_DONNE_-_CIMG1069

l'innamoramento

18_-_18BIS_-_GRAVIDANZA_-_UOVO_E_LETA_DELLE_DONNE_-_CIMG1070

l'amore fattosi carne: la gravidanza ... e poi tutto ricomincia

***********************

Mazzochin ama come già detto l'uovo per il suo simbolismo di vita che si rinnova ... In questo lavoro l'uovo viene rappresentato sotto forma di casa, di focolare domestico ... dove le persone sono  solari, belle, colorate, gioiose... La casa diventa simbolo dello star bene, di essere protetti,... Opera del 2000, in semirefrattario maiolicato e ingobbiato, cm 30x23x23

19_-_19_-_UOVO_E_LA_CASA_-_CIMG1073

l'uovo con il tetto e comignolo e alcune donne

19_-_19_BIS_-_UOVO_E_LA_CASA_-_CIMG1074

lo stesso, con donna alla finestra e fiori

19_-_19-TRIS_-_UOVO_E_LA_CASA_-_CIMG1075

lo stesso, altre protagoniste...

19_-_19_-QUATER_-_UOVO_E_LA_CASA_-_CIMG1076

lo stesso... sempre colorato, gioioso!

************************************

04_-_04_-_CAVALLO_-_CIMG1022

Come già detto Mazzochin ama gli animali. Ecco un cavallo, opera del 2005, in refrattario decorato con smalti, cm 20x30

**********************

25_-_25-GATTO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0862

Gatto, opera del 2015, in semirefrattario  maiolicato, cm 31x16x13

25_-_25_-_QUATER_-_GATTO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0862MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0865

lo stesso, dettaglio 

25_-_35_-_TRIS_-_GATTO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0862MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0864

lo stesso, dettaglio

****************************

26_-_26_-_ELEFANTINO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0866

Elefantino, opera del del 2015, in semirefrattario maiolicato, cm 20x30x12

26_-_26_-_BIS_-_550x_-_ok_ELEFANTINO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0867

lo stesso, dettaglio

*******************

24_-_24_-_RINASCITA_-_CONO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0859

La lucertola ben attaccata ad un cono di pietre; opera non datata, in semirefrattario maiolicato, cm 36x24x24

24_-_24-BIS_-_RINASCITA_-_CONO_-_MAZZOCCHIN_-_CARTIGLIANO_-_CIMG0860

stessa opera con lucertole e con forme antropomorfe, rappresentando questo essere vivente il simbolo della rinascita 

************************

Interessanti sono anche le opere religiose - Ne presento alcune

23_-_23_-_FUGA_IN_EGITTO_-_CIMG1085

Fuga in Egitto, opera del 2012, in refrattario, decorato a freddo; cm 50x40

23_-_23-BIS_-_FUGA_IN_EGITTO_CIMG1086

lo stesso, dettaglio

**********************

03_-_03_-_PRESEPE_-_CIMG1020

Presepe. In primo piano la nudità dell'uomo, nudità accettata da Gesù; nudità vuol dire anche povertà (essere spoglio, privo di tutto) di cui sono stati grandi esempi San Francesco e Santa Caterina rappresentati sulla destra. L'essenzialità della scena è evidente comprese le sei pecorelle , le sei stelle e la grande stella.  Opera del 2001, in refrattario decoratyo ad ossidi, cm 37x37.

*********************

13_-_13BIS_-_PRESEPE_NEL_BOSCO_DISTRUTTO_-_CIMG1051

Presepio nel bosco: la natura appare distrutta, gli alberi con rami mozzati sembrano tante braccia alzate al cielo invocando una nuova linfa, una nuova energia. Opera senza data, in semirefrattario rosso decorato conmaiolica e ossidi, cm 20x33x24

*****************

17_-_17_-_PRESEPIO_-_CIMG1065

Presepio. Quest'opera del 2015 è del tutto particolare: la Madonna e Giuseppe sono accennati attraverso le loro vesta, non vi è segno di contenuto corporeo, sono svuotati, mentre solamente il piccolo Gesù è ben evidente dando quindi risalto al mistero della Incarnazione, alzato dalla terra, perchè privo di peccato. Al di sopra della scene ruotano le stelle, il sole e la luna e anche le vicende del mondo . L'opera è in acciaio, le figure in semirefrattario nero maiolicato, cm 60x50x4.

17_-_17BIS_-PRESEPIO_-_CIMG1066

lo stesso, dettaglio

*******************************

07_-_07_-_RISVEGLIO_DEI_RE_MAGI_-_CIMG1028

Il risveglio dei Re Magi, opera del 2008, in semirefrattario rosso, maiolicato, ingobbiato e ossidi, cm 42x30

Stupenda e curiosa questa composizione nella quale l'angelo appare ai Re Magi per avvisarli di non ritornare da Erode e di seguire un'altra via per giungere ai loro paesi.

07_-07BIS_-_RISVEGLIO_DEI_RE_MAGI_-_PARTICOLARE_ANGELO_-_CIMG1030

lo stesso, dettaglio

07_-_07TRIS_-_RISVEGLIO_DEI_RE_MAGI_-_PARTICOLARE_DEI_RE_MAGI_-_CIMG1029

lo stesso, dettaglio

***************************

16_-_16_-_CELEBRAZIONE_-_CRISTO_-_CIMG1062

La celebrazione di Cristo. Monete, canne d'organo da una parte significando successo, denaro, folla di discepoli, e dall'altra un lungo intreccio di filo spinato, un sudario, e la solitudine: sulla croce vi è solo, il Cristo, tra due ladroni. L'opera è del 2015, in acciaio e semirefrattario nero maiolicato, cm 70x50x5.

***********************

20_-_20_-_CRISTO_-_LA_SINDONE_-_CIMG1078

la Sindone, opera del 2003, in semirefrattario decorato a maiolica, ossidi e ingobbio, cm 46x36

20_-_20_-_BIS_-CRISTO_-_LA_SINDONE_-_CIMG1078

lo stesso

***********************

21_-_21_-_MARIA_MADDALEMNA_-_CIMG1080

La Maddalena, opera del 2003, composizione e dimensioni come la Sindone. Durante la cottura si è verificata una rottura che è stata riunita attraverso un filo di ferro che nella disposizione ricorda la croce.

21_-_21_-_BIS_-_MARIA_MADDALEMNA_-_CIMG1080

lo stesso, dettaglio

**********************

22_-_22_-_LA_MADONNA_E_CRISTO_IN_CROCE_-_CIMG1083

Cristo sulla croce e la Madonna. L'insieme è costuito da 4 mattonelle ciascuna delle dimensioni 27x27cm. L'opera è del 2003, in refrattario, maiolicato e con ossidi.

Intensa la composizione in particolare nella evidente sofferenza di Maria e nelle evidenti modificazioni corporee indotte dalla flagellazione, dalle percosse e dagli altri supplizi cui Gesù è stato sottoposto.

22_-_22-_BIS_-_LA_MADONNA_E_CRISTO_IN_CROCE_-_CIMG1083

lo stesso, con maggior dettaglio

**********************