MAROSTICA - CULTURA - PROSPERO ALPINO O PROSPERO ALPINI ?

PROSPERO ALPINI E’ IL VERO NOME

a cura di Vasco Bordignon

marostica_-_prospero_alpini__OK_OK_da_giovane_immagine

PROSPERO ALPINI : ritratto giovanile, a trentun anni di età, eseguito nel 1584 da Leandro da Ponte, detto il Bassano (1557-1622), che nel 1586 glielo donò in segno di gratitudine per le cure da lui prestate presso la famiglia da Ponte, attualmente conservato nella Staatsgalerie di Stoccarda ( DA CENTRO STUDI PROSPERO ALPINI )

Vengo spesso a Marostica sia per trovare documentazione per i miei scritti culturali sia per diletto, per il piacere di camminare tra le vecchie mura o di salire al Castello Superiore seguendo il sentiero dei Carmini, e mi sono spesso domandato sul cognome del grande medico e viaggiatore marosticense. Questo grande uomo si chiamava Prospero Alpino o Prospero Alpini?

Cercando e cercando ho trovato la risposta che porta la firma del Prof. Giuseppe Ongaro, Presidente del “Centro Studi Prospero Alpini” e Direttore del “Centro per la Storia dell’Università di Padova”, sul numero 78 di Cultura Marostica del dicembre 2011 che trascrivo fedelmente.

 

“ Pur mancando nell’Archivio Arcipretale di Marostica i registri dei battezzati, Prospero Alpini nacque a Marostica il 23 novembre del 1553, secondo quanto riferisce Giacomo Filippo Tomasini, e non abbiamo motivo di dubitare dell’esattezza di questa data, tanto più che lo stesso la ribadisce annotando che la morte dell’Alpini avvenne proprio nel suo sessantatreesimo compleanno (ciò coincide con l’indicazione dell’atto di morte).

In quasi tutti i documenti dell’epoca in cui è riportato in volgare il casato del nostro Prospero (dall’atto di matrimonio a quello di morte), ma anche (e ciò ha un peso decisivo) negli autografi in volgare facenti parte di atti ufficiali, come la polizza dei beni e del testamento, è utilizzata la firma Alpini.

Il cognome Alpini fu latinizzato nella forma aggettivale Alpinus, che fu ritradotta nell’italiano Alpino.

I biografi più vicini all’epoca in cui visse Prospero Alpini lo citano come Alpini, però, col trascorrere del tempo, il ricordo dell’esatta grafia del cognome si venne perdendo, cosicché negli ultimi due secoli si affermò quasi incontrastata la forma Alpino.

Giuseppe Ongaro. “

  

MAROS_-TOMASINI_-_OK_OK_144Giacomo Filippo Tomasini (Padova, 17 novembre 1595Cittanova d'Istria, 13 giugno 1655) è stato un vescovo cattolico, letterato, storico ed erudito italiano

Scrisse numerose opere tra le quali “Elogia virorum literis et sapientia illustrium ad vivum expressis imaginibus exornata “ del 1644 nella quale vi è  la biografia dell’Alpini