VENETO - DAL PIAVE AL BRENTA …. A TAVOLA .. NEI DI' DI FESTA di A.F. Celotto (2012)

 

Dal Piave al Brenta, dal Brenta al Lastego e dintorni

A TAVOLA…NEI DI’ DI FESTA

di Antonio F. Celotto, ricette a cura del Gruppo Ristoratori Bassanesi

Editrice Artistica Bassano, Bassano, 2012, pag 141, euro 16

 

LIBRO_-_CELOTTO403

Celotto riesce con la sua scrittura e la sua enciclopedica conoscenza  a farci conoscere tutta la ricchezza del nostro territorio e delle sue delizie sia quelle spontanee  sia quelle create dall’uomo, che poi si fondono in un caleidoscopio di ricette o suggerimenti culinari da parte del gruppo Ristoratori Bassanesi.

INDICE DELLE STORIE

Presentazione, 3

GENNAIO

Buon anno, amico lettore!,  6

A tavola: un grappolo d'uva, 6

L'Epifania: Pasquetta o prima Pasqua dell' anno, 7

I broccoli fiolari di Creazzo, 7

17 gennaio: Sant' Antonio abate, 8

Succedeva a Crespano, 8

19 gennaio: San Bassiano, 9

I mercanti di neve, 9

Come sarà l'anno nuovo?, lO

31 gennaio: i dì dea merla, lO

Asolo e la Nobles inglese, 11

L'agrifoglio, 12

FEBBRAIO

Carnevale, 18

Tempo di nozze!, 19

Fradei, cortei, 19

Quaresima, 20

Mezza quaresima!, 20

Don Camillo e Peppone di casa nostra!, 20

Il gelsomino, 21

MARZO

Marzo, 28

Oggi ha preso piede l'olivo, 28

A Marzo, annunci di primavera, 28

Torna la rondine , 29

Festa degli alberi il 21 marzo, 29

Le erbe spontanee di primavera, 29

Domenica delle palme, 29

Virtù de l 'oio de Pove, 30

Confessarsi almeno a Pasqua, 31

La mimosa, 31

APRILE

1537: ecco l'Asparago de Bassan, 38

Sparaso, avvolto di sacralità!, 38

Uno scherzo goliardico, 38

L'asparago nell'arte, 40

L'asparago medicamentoso, 40

La raccolta dell'asparago, 41

Sparasi de Bassan, 41

La confraternita dell'asparago bianco di Bassano DOP , 42

L 'ovo e la fugassa de Pasqua, 42

li canto del cuculo, 43

La viola, 44

MAGGIO

La rosa, 50

li boccolo di rosa, 50

Tempo di ciliegie, 50

Le ciliegie fra Lastico e Piave, 50

Le varietà più diffuse nel Contado di Marostica, 51

La ciliegia Sandra, 51

Festa delle ciliegie, 52

Ciliegie, ancora ciliegie a crosara , 52

Le ciliegie della Pedemontana del Grappa, 52

Rose, mughetti e lillà, 53

GIUGNO

I piselli, 60

Varietà di bisi, 60

Le ricerche di Gregorio Mendel sui piselli, 60

Nel Veneto, i bisi entrano nella storia, 60

El biso de Borso, 61

A giugno: festa del biso de Borso, 61

Bisi, done!, 62

Elogio del pisello, 62

La ginestra, 63

LUGLIO

Il Grappa e il formaggio Morlacco, 70

Il formaggio Morlacco, oggi, 71

Così nasce il formaggio caratteristico del Monte Grappa: il Morlacco, 71

El formajo imbriagà, 73

Il formaggio bastardo, 74

La ricotta o puina, 74

Ottimo il burro di malga! Ottimi gli ortaggi di montagna! 75

Fra Romano d'Ezzelino e Pove: amore fraterno! 76

Maser e le sue frazioni, 76

Il fiordaliso e la passiflora, 76

AGOSTO

Il vino da gustare, 82

2 agosto: festa dei omini, 82

1O agosto: stelle cadenti e carboni per San Lorenzo, 83

Suca Baruca, 84

La festa di Halloween, 85

Piove, governo ladro! 85

Il garofano e l'iris ,86

SETTEMBRE

Il sedano di Rubbio, 92

Il sedano di Campese, 92

Le mele di Monfumo e di Castelli, 92

Il fagiolo borlotto nano di Levada, 93

Pagnano d'Asolo: cultura e coltura, 93

I vini DOC di Breganze, 94

El bacalà a la Vìsentina el xe bon a' la sera e anche a' la matina, 95

I fasoi de Lamon, 95

Indorare la pillola, 96

La dalia, 96

OTTOBRE

Le castagne, 102

La ravissa a Solagna per Santa Giustina, 103

I bigoi co' l'ama, 103

Tempo di vino, 103

Vin noveo, 104

Tempo di funghi, 104

No vojo miracoli in casa mia, 105

Vino nuovo, castagne e melograni, 106

NOVEMBRE

Il fiore dei morti, 112

Un pane a ricordo dei morti, 112

11 novembre: San Martino, 113

Fra Martino campanaro..., 114

La chiesetta di San Martino a Castelciès, 114

San Martino e il proprietario terriero, 114

Rimedi celesti, suggerimenti terreni, 115

Il nespolo, 115

I cachi, 116

Il melograno, 116

Il crisantemo, 117

DICEMBRE

Mese di feste, 124

6 dicembre: San Nicola, 124

8 dicembre: la Madona freda a Solagna, 124

Sant'Eulalia veneranda, 125

Santa Lucia: el dì pi curto che ghe sia, 125

21 dicembre: a San Tomio, el regal se dà indrio, 126

Natale, 127

Le piante di Natale,127

Nella Marca Trevigiana sboccia il fiore che si mangia, 129

Buone Feste!, 129

La stella di Natale, 130